27 Giugno 2024

Beach volley e beach tennis

5/5 - (1 vote)

Passare del tempo all’aria aperta, specialmente vicino all’acqua, ha numerosi benefici per la salute fisica e mentale. Le attività all’aperto offrono un’ottima opportunità per migliorare il benessere generale, grazie all’esposizione al sole, al contatto con la natura e all’esercizio fisico. Le spiagge, in particolare, sono luoghi ideali per una varietà di attività sportive e ricreative. Tra queste, beach volley e beach tennis stanno diventando sempre più popolari.

L’esposizione al sole aiuta a sintetizzare la vitamina D, essenziale per la salute delle ossa e del sistema immunitario. Inoltre, camminare sulla sabbia e nuotare nel mare rappresentano ottimi esercizi a basso impatto, utili per migliorare la resistenza e il tono muscolare. La presenza dell’acqua ha un effetto calmante e rilassante. Studi hanno dimostrato che ascoltare il suono delle onde e osservare il mare riduce i livelli di stress e migliora l’umore. Le attività all’aperto, inoltre, promuovono la socializzazione e il benessere emotivo.

Attrezzatura e manutenzione

Praticare beach volley e beach tennis richiede l’uso di attrezzature specifiche, che non solo migliorano l’esperienza di gioco, ma garantiscono anche sicurezza e prestazioni ottimali. Vediamo nel dettaglio quali sono queste attrezzature e come mantenerle in buone condizioni.

Beach Volley

Rete: la rete per il beach volley è essenziale e deve essere specifica per questo sport. Ha un’altezza regolamentare di 2.43 metri per gli uomini e 2.24 metri per le donne. Deve essere fissata a pali resistenti, che possono essere ancorati saldamente nella sabbia, ed è molto importante assicurarsi che la rete sia tesa e all’altezza regolamentare per garantire un gioco corretto.

Per quanto riguarda la manutenzione rimuovere regolarmente la sabbia e il sale per evitare che deteriorino il materiale. è strettamente necessario. Dopo l’uso, va lasciata asciugare completamente e conservare in un luogo asciutto e al riparo dal sole diretto per prevenire danni da raggi UV e umidità.

Pallone: il pallone da beach volley è più leggero rispetto a quello della pallavolo indoor e ha una superficie impermeabile. Per un buon gonfiaggio bisogna mantenere la pressione raccomandata dal produttore per garantire una prestazione ottimale. il pallone va utilizzato solo su sabbia evitando superfici abrasive che possono danneggiarlo.

Dopo ogni utilizzo è bene sciacquarlo con acqua dolce dopo ogni uso per rimuovere sabbia e sale. per poi riporlo in un luogo lontano dalla luce diretta del sole.

Campo: il campo per il beach volley misura 16×8 metri e deve essere delimitato con linee ben visibili. Per il tracciamento bisogna utilizzare linee in materiale resistente alla sabbia e alle intemperie. Mentre per il livellamento è necessario mantenere la sabbia ben livellata per prevenire infortuni e garantire un gioco uniforme.

Rimuovere detriti e oggetti estranei dalla sabbia regolarmente e controllare e sostituire le linee di delimitazione se si usurano o si danneggiano è importante per un buon mantenimento.

Beach Tennis

Racchette: le racchette da beach tennis sono fatte di materiali leggeri come fibra di vetro o carbonio. Bisogna assicurarsi che l’impugnatura sia comoda e ben aderente per evitare scivolamenti durante il gioco ed evitare di colpire superfici dure che possono danneggiare la racchetta.

Per una buona conservazione è necessario pulirle con un panno umido per rimuovere sabbia e sale e conservarle in una custodia protettiva, in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce solare diretta.

Palline: le palline da beach tennis sono simili a quelle da tennis ma con una pressione ridotta. Come per ogni altro accessorio anche loro devono essere sciacquate con acqua dolce dopo l’uso e riposte in un sacchetto chiuso per prevenire l’accumulo di umidità.

Rete: la rete per il beach tennis è simile a quella del beach volley ma più bassa, con un’altezza regolamentare di 1.70 metri. Questa va fissata a pali robusti per poi regolarne l’altezza. per quanto riguarda la tensione assicurati che la rete sia ben tesa per evitare che la pallina passi sotto.

La sabbia e il sale vanno rimossi regolarmente e il tutto va riposto lontano dal sole diretto per prevenire eventuali danni.

Campo: il campo da beach tennis misura 16×8 metri e deve essere ben delimitato. per quanto riguarda la sua pulizia e manutenzione le regole sono le stesse prima citate nel campo da beach volley

Attrezzature e accessori vari

  • Coni e segnaletica: Utilizzati per esercizi di allenamento e migliorare la tecnica.
  • Pesi e elastici: Per migliorare la forza e la resistenza.
  • Borse per racchette e palloni: Proteggono e facilitano il trasporto dell’attrezzatura.
  • Custodie per reti: Mantengono le reti protette e in buone condizioni.

Consigli generali per la manutenzione

  • Pulizia regolare: rimuovere sabbia, sale e detriti dopo ogni utilizzo è strettamente necessario per prevenire corrosioni.
  • Ispezione periodica: controllare regolarmente l’attrezzatura per segni di usura o danni previene usure irreparabili.
  • Conservazione adeguata: conservare l’attrezzatura in luoghi freschi, asciutti e lontani dalla luce solare diretta.
  • Riparazioni immediate: effettuare piccole riparazioni ogni qual volta necessario per evitare danni maggiori.

Mantenendo l’attrezzatura in buone condizioni, non solo si prolunga la vita utile degli strumenti, ma si garantisce anche una pratica sportiva sicura e piacevole.

Fitness e condizionamento fisico

Entrambi gli sport richiedono un buon livello di fitness e offrono un allenamento completo. Giocare sulla sabbia aumenta la resistenza e la forza muscolare, grazie alla superficie instabile che obbliga i muscoli a lavorare di più.

Questi sport sono eccellenti per la socializzazione. Offrono l’opportunità di incontrare nuove persone e costruire relazioni, favorendo un ambiente di gioco amichevole e competitivo. Oltre ai benefici fisici, il beach volley e il beach tennis sono estremamente divertenti. La combinazione di sole, sabbia e mare crea un’esperienza piacevole e rilassante, rendendo l’esercizio fisico un’attività ricreativa piuttosto che un dovere.

condividi questo contenuto
condividi questo contenuto
Articoli correlati
3 Giugno 2022
Incidenti a scuola: di chi è la responsabilità?
27 Giugno 2024
Fine di una relazione: riprendersi cura del proprio aspetto
19 Ottobre 2023
 L’Importanza del Tempo di Qualità nella Vita dei Genitori Single