3 Giugno 2022

Padri separati: gli effetti della separazione sugli uomini

padri separati
5/5 - (2 votes)

Quando ci si riferisce alle separazioni, l’attenzione si concentra spesso sui figli e sulle madri, ma un capitolo a sé stante, e di cruciale importanza, riguarda i padri separati.  La famiglia, pilastro fondamentale della società, ha attraversato profonde trasformazioni nel corso degli anni. Questi cambiamenti, se da un lato rappresentano l’evoluzione socio-culturale del nostro tempo, dall’altro portano con sé sfide e conseguenze che toccano profondamente i singoli membri.  Quale è, dunque, la realtà che vivono i padri separati? E come affrontano le complessità derivanti da una separazione? Analizziamo questa figura, spesso sottovalutata, nel panorama della famiglia contemporanea.

La separazione rappresenta un momento di transizione turbolento e difficile da affrontare per tutta la famiglia.

Gli effetti della rottura della coppia si riflettono spesso sui figli, le cui problematiche correlate a questo periodo di transizione continuano (a ragione) ad essere ampiamente analizzate e prese attentamente in considerazione da parenti, insegnanti, psicologi e avvocati. Di norma, anche le mamme separate ricevono un’adeguata attenzione rivolta alla tutela dei loro diritti e al supporto psicologico, durante questo difficile processo di transizione.

Ma cosa succede ai padri separati?

conflitti familiari .crdownload scaled

Fino ad oggi sono stati spesso sottovalutati gli effetti negativi e traumatici che la separazione può avere sugli uomini con figli. Tuttavia, nel corso degli ultimi anni, una crescente attenzione è stata rivolta alle molteplici problematiche che la rottura di una coppia con figli possa avere sul benessere fisico, psicologico e sociale dei padri separati.

Padri separati: Salute e benessere psicologico

uomo separato

La tendenza degli uomini a non essere consapevoli delle problematiche emotive, psicologiche e sociali relative al divorzio (cosi come quella dei professionisti specializzati a non approfondirle), rende i padri separati più esposti a malattie cardiovascolari, ipertensione e ictus nonché ad un aumento della predisposizione alla depressione ( 10 volte maggiore rispetto agli uomini sposati), all’abuso di sostanze e al suicidio (con un rischio di 10 volte maggiore rispetto alle donne). Venendo meno il ruolo portante di padre di famiglia, i padri separati si trovano spesso a dover fronteggiare una situazione che viene vissuta come una sconfitta, un fallimento che si riflette frequentemente in uno stato di frustrazione e depressione da cui è difficile uscire senza un adeguato supporto.

Padri separati: relazioni sociali

social

Gli uomini separati sono inoltre più a rischio di isolamento sociale, di perdita di supporto emotivo da parte della famiglia e degli amici. La necessità di trovare un alloggio, le complicate dinamiche legate alla custodia dei figli, al loro mantenimento e alla possibilità di vederli, i rapporti conflittuali con l’ex coniuge nonché la frequente perdita di relazioni con la famiglia allargata sono tutti fattori che incidono notevolmente sul benessere psicologico dei padri separati.

Padri separati: relazioni con I figli

Essere un buon padre

Nella maggior parte dei casi la separazione si riflette nel cambio di domicilio dei padri che si trovando quindi a non avere più la possibilità di vivere i propri figli nella quotidianità. Nonostante sia difficile stimare il tempo effettivo che i padri separati passino con i propri figli, di norma questa situazione (spesso aggravata da rapporti conflittuali con la madre) rappresenta un ostacolo decisivo al mantenimento di una sana e naturale relazione padre-figlio. L’insoddisfazione generata dalla frequenza delle visite, dai luoghi degli incontri e dall’impossibilità di partecipare a momenti importanti della vita dei figli costituisce una ferita aperta per molti uomini.

Padri separati: i nuovi poveri

Uno degli aspetti più incisivi sul benessere dei padri separati è quello finanziario: in Italia infatti, secondo il Rapporto della Caritas del 2014, 80 mila uomini divorziati con figli si trova sulla soglia di povertà. Questo fatto è dovuto prevalentemente alla necessità di trovare una nuova sistemazione ( che comporta quindi spesso un dispendio economico ulteriore).

Fonti:

-False Partenze: rapporto 2014 sulla povertà e l’esclusione sociale italiana

-Felix D. D., Robinson, D. & Jarzynka, K. J. (2013). The influence of divorce on men’s health. JMH, 2013, Jan : 1-7.).

Conclusione 

padre

Eppure, nonostante il panorama possa sembrare desolante, esiste un lato luminoso e pieno di speranza. Sempre più padri separati stanno ritrovando la loro voce, e con essa, il loro posto nella società e nelle vite dei loro figli. La crescente consapevolezza dei problemi che affrontano ha portato a una maggiore solidarietà e comprensione tra di loro, dando vita a gruppi di supporto e iniziative volte a far emergere e risolvere le loro problematiche.

Molte organizzazioni e istituzioni ora riconoscono l’importanza cruciale del ruolo dei padri, e le leggi in molte giurisdizioni stanno iniziando a riflettere una visione più equilibrata dei diritti di genitorialità. I padri separati stanno scoprendo che, nonostante le sfide, possono ancora costruire relazioni profonde e significative con i loro figli, e che queste relazioni possono essere anche più forti e resilienti a causa delle prove superate insieme.

La società sta gradualmente capendo che la presenza dei padri separati è fondamentale non solo per il benessere dei loro figli, ma anche per l’equilibrio e la salute della comunità nel suo insieme. Questi padri stanno dimostrando che, nonostante le avversità, la forza, la determinazione e l’amore possono trionfare, creando un futuro luminoso e promettente per loro e per le loro famiglie.

Quindi, anche se la strada può sembrare in salita, non è mai troppo tardi per cercare aiuto e prendere in mano la propria vita. L’ottimismo è più che una scelta; è un investimento nel proprio futuro e in quello dei propri figli. E come sempre, il primo passo per risolvere un problema è riconoscerlo. Con il giusto sostegno e le adeguate risorse, i padri separati possono superare le sfide e prosperare in una nuova fase della loro vita.

condividi questo contenuto
La separazione rappresenta un momento di transizione difficile da affrontare per tutta la famiglia. Ma cosa succede ai padri separati?
condividi questo contenuto
Articoli correlati
3 Giugno 2022
Incidenti a scuola: di chi è la responsabilità?
27 Giugno 2024
Fine di una relazione: riprendersi cura del proprio aspetto
19 Ottobre 2023
 L’Importanza del Tempo di Qualità nella Vita dei Genitori Single