10 Ottobre 2018

Un film da vedere: “Il complicato mondo di Natalie”

Vota qui post

Il complicato mondo di Natalie: Nathalie Pêcheux è una figura che potrebbe tranquillamente essere la nostra vicina di casa, una collega o persino un membro della famiglia. Questa cinquantenne professoressa di lettere e madre premurosa ci viene presentata come una donna in piena crisi di mezza età, che affronta gli alti e bassi della menopausa.

Ma ciò che rende “Il complicato mondo di Nathalie Pêcheux” un film assolutamente imperdibile è la sua profonda immersione nella psiche di una donna che combatte contro la gelosia malata.

Il complicato mondo di Natalie: La Trama di Natalie

Il complicato mondo di Natalie

Il film ci introduce alla vita di Nathalie, una donna che, in apparenza, ha tutto: un lavoro rispettabile, una figlia talentuosa nella danza classica e un cerchio di amici e colleghi.

Tuttavia, la sua vita prende una svolta oscura quando diventa vittima della gelosia, un sentimento che inizialmente si manifesta nei confronti della sua stessa figlia, Mathilde, e poi si estende a tutti coloro che la circondano. Nonostante i consigli del suo medico, che attribuisce il suo comportamento al periodo di transizione verso la menopausa, Nathalie continua a lottare con questi sentimenti intensi e spesso distruttivi.

La Maestria di Karin Viard

krakenimages OroUwAwLs 8 unsplash 1 scaled

Il cuore pulsante di questo film è senza dubbio Karin Viard, che con la sua straordinaria interpretazione rende il personaggio di Nathalie profondamente umano e sfaccettato. Grazie al suo talento, quello che potrebbe facilmente diventare un cliché si trasforma in una rappresentazione fresca e intensa delle complessità della vita.

I fratelli registi David e Stéphane Foenkinos, ispirati da Viard, hanno creato un personaggio che esplora l’anima di una cinquantenne in crisi, regalandoci uno sguardo sincero sulla menopausa, la gelosia e i rapporti familiari.

Un Cast Eccezionale

Sebbene Viard brilli come stella del film, è circondata da un cast di talento che amplifica l’intensità della trama. Tra questi, Anne Dorval, Thibault de Montalembert, Anaïs Demoustier, Bruno Todeschini e Dara Tombroff, che, con la sua autenticità da ballerina, interpreta magnificamente il ruolo della figlia di Nathalie.

Una Riflessione sulla Nostra Umanità

I fratelli Foenkinos hanno creato un film che oscilla tra commedia amara e ritratto intimo, offrendo momenti di risate e di riflessione profonda. Attraverso l’evoluzione di Nathalie, assistiamo alla trasformazione di una madre in un mostro, esplorando la gamma completa di sentimenti che la gelosia può scatenare.

Viard, con la sua interpretazione genuina, ci ricorda che, nonostante i suoi difetti, Nathalie rimane una figura profondamente umana, alla quale lo spettatore non può fare a meno di affezionarsi.

In sintesi, “Il complicato mondo di Nathalie Pêcheux” è un film che non si può perdere, non solo per la sua trama coinvolgente, ma anche per le performance straordinarie del suo cast. È un’opera che ci fa riflettere, ridere e, soprattutto, ci ricorda la fragilità e la complessità dell’esperienza umana.

Se quando tutto sembra andare storto, bastasse solo sorridere un po’ di più per aggiustare tutto? ‘Il complicato mondo di Natalie‘ è un film che parla di una noi, racconta della separazione in modo irriverente, come spesso riescono a fare i film francesi.

Nathalie, professoressa di lettere cinquantenne, divorziata e madre di una giovane ragazza è alle prese con un momento delicato, pieno di insoddisfazione e nostalgia, costretta a cercare le motivazioni del suo malessere dovrà trovare il modo per risollevarsi.

La protagonista è schietta e senza peli sulla lingua, si fa amare perché umana e vera,  il ritratto sincero e ironico di una donna alle prese con gli improvvisi cambiamenti e le difficoltà di un periodo di passaggio come i 50 anni. Per la regia di David e Stéphane Foenkinos, l’attrice Karin Viard vincitrice di ben due Premi César per migliore attrice (La famiglia Bélier, Delicatessen), sarà dall’11 ottobre al cinema con Officine UBU.

Di questo e molto altro racconta la toccante commedia francese “Il complicato mondo di Nathalie”. Un film che ti consigliamo di non perdere, soprattutto per te, genitore single, per cui non sempre è facile relazionarsi con i propri figli. Ti riconoscerai in Nathalie, in un momento così delicato della vita come donna e come madre, ma con tanta voglia di mettersi in gioco, crescere e migliorare anche da adulta…

Aspettiamo i tuoi commenti qui sotto!

condividi questo contenuto
dall’11 ottobre al cinema
condividi questo contenuto
Articoli correlati
3 Giugno 2022
Incidenti a scuola: di chi è la responsabilità?
27 Giugno 2024
Fine di una relazione: riprendersi cura del proprio aspetto
19 Ottobre 2023
 L’Importanza del Tempo di Qualità nella Vita dei Genitori Single